Print Page  Close Window 
 
Debiti verso banche e finanziamenti
(in milioni di euro)
31 dicembre
20182017201620152014
Scoperto di conto corrente 0,3 1,4 - 3,0 7,5
Finanziamenti bancari a breve 3,0 54,0 10,0 36,0 41,5
Quota a breve dei finanziamenti bancari a lungo termine 60,0 - - - -
Quota a breve dei leasing finanziari - - - - 1,9
Prestiti obbligazionari convertibili 147,8 - - - -
Debiti verso società di factoring - 10,0 10,0 5,0 24,3
Debiti verso banche e finanziamenti a breve termine 211,1 65,4 20,0 44,0 75,3
Finanziamenti bancari a medio lungo termine - - - - 48,6
Prestiti obbligazionari convertibili - 142,5 137,4 132,5 127,9
Debiti verso banche e finanziamenti a medio e lungo termine - 142,5 137,4 132,5 176,5
Totale 211,1 207,9 157,4 176,5 251,8

Al 31 dicembre 2018 il Gruppo espone solo debiti verso banche e finanziamenti a breve termine per un importo pari a 211.129 migliaia di Euro, composto da un debito di 60.000 migliaia di Euro relativo alla Revolving Credit Facility (“2014 RCF”) di ammontare pari a 150.000 migliaia di Euro e un debito di 147.849 migliaia di Euro relativo al prestito “Equity Linked Bond” (valore nominale pari a 150.000 migliaia di Euro) con scadenza a maggio 2019. Il prestito obbligazionario “unsecured and unsubordinated equity-linked ”, emesso in data 22 maggio 2014 da parte della capogruppo Safilo Group S.p.A. garantito dalla controllata Safilo S.p.A., con scadenza 22 maggio 2019 per un importo nominale complessivo di 150 milioni di Euro, è stato riclassificato alla voce “Debiti verso banche e Finanziamenti a breve”. Il Prestito obbligazionario sarà rimborsato alla pari alla sua scadenza fissata per il 22 maggio 2019. La linea di credito a breve accesa con il factoring dalla società controllata Safilo S.p.A. non è utilizzata alla data del 31 dicembre 2018 (utilizzata per 10.000 migliaia di Euro al 31 dicembre 2017). Nell'ambito dell'aumento di capitale sottoscritto nel corso del mese di dicembre 2018 fino al 2 gennaio 2019, il Gruppo ha chiesto ed ottenuto dai propri finanziatori l'estensione della scadenza della "2014 RCF " dal 30 novembre 2018 al 31 gennaio 2019, nonché la esenzione dalla verifica dei covenant al 30 giugno 2018 ed al 31 dicembre 2018. Nel corso del 2018 il Gruppo ha gradualmente utilizzato l’intero importo della “2014 RCF ” pari a 150.000 migliaia di Euro per poi alla fine procedere al suo rimborso e cancellazione parziale per l’importo di 90.000 migliaia di Euro, così riducendo il suo utilizzo ed il relativo impegno a 60.000 migliaia di Euro.

Le obbligazioni “unsecured and unsubordinated equity-linked ” sono state emesse nel 2014 alla pari per un valore nominale unitario pari a Euro 100.000 e pagano una cedola fissa del 1,25% annuo, pagabile semestralmente in via posticipata il 22 novembre e il 22 maggio di ciascun anno. Le obbligazioni sono divenute convertibili in azioni ordinarie di Safilo Group S.p.A., a seguito dell’approvazione intervenuta il 10 luglio 2014, da parte dell’assemblea straordinaria della Società, di un aumento di capitale riservato esclusivamente al servizio della conversione delle predette obbligazioni. Il prezzo di conversione iniziale delle obbligazioni era stato fissato in Euro 21,8623 (Euro 13,5249 dopo l’aggiustamento per effetto dell’aumento di capitale del dicembre 2018).

Tale prestito è valutato a bilancio al costo ammortizzato, corrispondente ad un tasso di interesse effettivo del 5,101% ritenuto congruo per il profilo di rischio di uno strumento finanziario equivalente privo della componente convertibile. La componente relativa all’opzione di conversione, considerata la presenza di una “cash settlement option ”, rappresenta uno strumento finanziario derivato incorporato ed è stata iscritta nella corrispondente voce di stato patrimoniale, tra le passività. Le variazioni del valore equo (fair value ) di tale strumento sono rilevate immediatamente a conto economico. Alla data del presente bilancio il valore equo dell’opzione ammonta a zero. Con riferimento al complessivo progetto di rifinanziamento annunciato il 26 settembre 2018, il Gruppo ha stipulato un nuovo contratto di finanziamento relativo ad una “committed, unsubordinated and unsecured Term and Revolving Facility” per un importo complessivo di Euro 150.000.000 (“2018 T&RCF ”), composta da una linea Term Loan di Euro 75.000.000 ed una Revolving Credit Facility di pari ammontare, entrambe con scadenza 30 giugno 2023, tra la società controllata Safilo S.p.A. ed un pool di banche composto da Banca IMI S.p.A., BNP Paribas Succursale Italia e Unicredit S.p.A. in qualità di banche arranger , da BNP Paribas Succursale Italia, Intesa Sanpaolo S.p.A. e Unicredit S.p.A. in qualità di banche finanziatrici e da Unicredit S.p.A. in qualità di banca agente. Tale nuovo finanziamento potrà essere parzialmente sindacato ed esteso fino a un ammontare massimo di Euro 200.000.000 a seguito dell’eventuale coinvolgimento di nuove banche finanziatrici. La “2018 T&RCF ” sarà effettivamente disponibile una volta rimborsato a scadenza il prestito obbligazionario “Equity Linked 2019 ” da Euro 150.000.000. Il Gruppo al 31 dicembre 2018 non ha esposizioni di debiti verso banche e finanziamenti in valuta diverse dall’Euro.